Capillari o teleangectasie

Scleroterapia e sclerosanti

La scleroterapia è, senza dubbio, la tecnica più usata per eliminare il fastidioso problema dei capillari dilatati di colore variabile dal rosso vivo al blu/verde scuro che, sebbene siano collegati al sistema venoso, non svolgono alcun ruolo funzionale essenziale. Questa metodica utilizza sostanze che inducono una reazione irritante della parete vascolare, provocando una successiva reazione infiammatoria e occludendo così il vaso trattato. In questo modo si interrompe il flusso ematico, il vaso si svuota e progressivamente si schiarisce e diventa invisibile.

Cosa sono i capillari

I capillari sono piccoli vasi sanguigni, presenti in tutto il corpo, che si diramano sia dalle arterie, sia dalle vene. Cilindrici nella forma e microscopici nelle dimensioni, sono stati così battezzati dall’anatomista Marcello Malpighi, che li individuò per primo nel XVII secolo e li chiamò in tal modo in riferimento alla loro diramazione capillare, appunto.

Nelle pelli molto chiare e sottili possono essere visibili a occhio nudo costituendo un inestetismo, soprattutto sul viso.

Cosa sono le teleangectasie

Le teleangectasie sono dilatazioni innocue di piccoli vasi ematici, fra cui i capillari stessi, visibili attraverso la pelle, soprattutto sul viso e sulle gambe. Si presentano come superficiali arborescenze sinuose, dal colorito rosso-bluastro, spesso conseguenti a turbe cutanee di natura infiammatoria: non a caso sono associati a dermatosi e patologie, ma anche come effetto di cerette e depilazioni, rasature, compressione e sfregamento reiterati di indumenti o calzature, condizioni climatiche, fattori genetici, alimenti irritanti, assunzione di farmaci (fra cui la pillola contraccettiva), nonché del normale processo di invecchiamento fisiologico.

Inoltre, molte alterazioni del microcircolo sono causate semplicemente dalla pressione – ed è per questo che i capillari sono spesso visibili sulle gambe e sui piedi, proprio dove la pressione è maggiore, per ovvi motivi legati alla postura eretta.

Come eliminare le teleangectasie

La prima cosa da fare per eliminare teleangectasie cutanee, capillari visibili e conseguenti rossori importanti è individuarne la causa effettiva, passaggio fondamentale per indirizzare poi la terapia, che difficilmente sarà un singolo trattamento ma quasi sempre un protocollo in cui alla terapia farmacologica per via orale e a quella topica si associa l’uso di tecnologie specifiche, come il laser per teleangectasie.

Laser per teleangectasie

La tecnologia laser è la più importante ed efficace per la risoluzione degli inestetismi dovuti a capillari, teleangectasie a gambe e viso e relativi rossori. Esistono diversi device specifici, il più importante dei quali è il laser vascolare 1064 Long Pulsed (o LP) che ha una selettività specifica per l’ossiemoglobina. Altra strumentazione molto utilizzata e molto indicata per eliminare le teleangectasie cutanee è la Luce Pulsata (IPL) con filtri particolari, efficace soprattutto per i fotoringiovanimenti vascolari (quindi per la couperose), la rosacea e la fase 2 dell’acne infiammatoria, utilizzata singolarmente o associata sia a un fotoringiovanimento pigmentario come lo Skin Rejuvenation (contro macchie cutanee e iperpigmentazioni), sia a trattamenti specifici contro infiammazioni e rossori, ad esempio Hydrafacial con Oxygen o con maschera led antirossore, o ancora ozono in mesoterapia nella zona interessata.

Per quanto riguarda in particolare i capillari di tipo periferico delle gambe, il protagonista è di nuovo il laser vascolare 1064 Long Pulsed, ma la diagnosi differenziale implica la valutazione dei vasi a tronco maggiore, che molto spesso sono deficitari. In questo caso, va valutata un’eventuale sinergia con la fleboterapia rigenerativa T.R.A.P. specifica per rinforzare le vene a calibro maggiore.

Contattaci per maggiori informazioni o per prenotare un appuntamento

    Ho letto l'informativa sul trattamento dei dati personali e acconsento a questo sito di raccogliere e registrare i dati inviati tramite questa pagina al fine di rispondere e gestire la richiesta.