Lipogems e osteopatia, la sinergia perfetta per la tua salute • IMAGE Regenerative Clinic
Massaggio osteopatia anti-cellulite

Il corpo umano è costituito da cellule, piccole unità funzionali che hanno il compito di collaborare ed eseguire compiti diversi al fine di garantire il corretto funzionamento dell’organismo.

Ogni azione che l’ uomo effettua, produce una reazione nel corpo di “adattamento” allo stimolo ricevuto, dalle azioni più basilari come alimentarsi, muoversi, dormire, alle azioni più complesse come praticare sport, lavorare, guarire da un trauma.

Partendo da questo presupposto possiamo affermare che, essendo degli animali in grado di avere una vita relativamente lunga, il nostro organismo è soggetto ad innumerevoli stimoli durante l’arco di una vita.

Principio dell’autoguarigione

Fin dalla nascita l’organismo umano ha tutti i presupposti biochimico-fisiologici per autoguarire e rigenerare i propri tessuti in seguito ad un danno dei tessuti, esso deve dapprima garantire la crescita dell’individuo e nelle successive fasi della vita mantenere la salute, essendo pronto a reagire agli stimoli positivi o negativi che si possono presentare.

L’osteopatia fa proprio di questo concetto uno dei pilastri su cui si basa la propria pratica: attraverso un’accurata valutazione del movimento, dei segni e dei sintomi ed in generale dei messaggi che un corpo è in grado di manifestare, adotta delle tecniche su ogni tipo di tessuto raggiungibile direttamente ed indirettamente per comunicare con il sistema nervoso del corpo e permettere all’organismo di essere nella migliore condizione fisiologica di guarigione. La terapia osteopatica, unita alla somministrazione di esercizi di rinforzo/mantenimento/riprogrammazione neuro-motoria, è in grado di cambiare la postura di un individuo e quindi di orientare al meglio i segmenti corporei per una migliore funzione generale e specifica.

Il Lipogems

Subire un danno durante l’età della sviluppo, da 0 a circa 20 anni, in cui i fattori di guarigione e le capacità rigenerative sono al massimo dell’efficienza, non è certamente come subire un danno quando si è in età adulta o avanzata; Questo in termini di tempi di ripresa, qualità della guarigione, qualità del tessuto riparativo e talvolta capacità di innescare una guarigione.

Inoltre alcuni tessuti del corpo sono poco vascolarizzati o addirittura non presentano vasi sanguigni al proprio interno, per esempio le cartilagini articolari o i menischi, alcune ossa del corpo come lo scafoide del polso o l’astragalo della caviglia, i legamenti di ginocchia, spalle, caviglie,  questo crea dei presupposti per cui danni a queste strutture possono essere irreversibili e tendenti alla continua degenerazione.

La tecnologia Lipogems stimola i tuoi naturali processi rigenerativi  e permette ai tessuti più colpiti dalla patologia di guarire.

Quando è indicata la terapia manuale associata alla tecnica Lipogems?

In tutti i casi in cui vi sia una patologia degenerativa tissutale in cui la prognosi è nella direzione del peggioramento, in caso di patologie infiammatorie croniche, nel caso in cui pregressi interventi hanno lasciato conseguenze post chirurgiche, in tutti i casi in cui si voglia prevenire una degenerazione importante o migliorare la qualità di un tessuto corporeo.

Il campanello d’allarme che ci avverte è il presentarsi del dolore, strumento utile al corpo per avvertire la persona sulla sofferenza di una struttura.

Un deficit funzionale o biomeccanico di una struttura corporea è spesso associato al presentarsi del dolore e del danno cellulare, ma può essere preesistente, conseguenza di una postura errata, statica e dinamica, e quindi fattore predisponente, se protratto nel tempo, per una patologia degenerativa.

Ultimo ma non meno importante è il fatto che, a causa della sofferenza, il nostro corpo è in grado di compensare a livello posturale per “scappare” dal dolore, è il caso della “postura antalgica” che molto spesso mette in sovraccarico ed in crisi strutture sane che cercano di salvare il più possibile la struttura lesa, predisponendo anche esse in seconda istanza all’ insorgenza di patologie.

Le patologie più indicate sono: artrosi, meniscosi, tendinopatie, calcificazioni, fibrosi, lesioni parziali a legamenti, lesioni muscolo-tendinee, impingement (spalla, anca), artriti, patologie su base degenerativa dell’ATM.

Il meccanismo sinergico

L’osteopatia è in grado di curare la “disfunzione”, ristabilire la biomeccanica corretta e di conseguenza la funzione, interagendo con il sistema nervoso e propriocettivo, questo è possibile quando i tessuti target sono in grado di rispondere positivamente e guarire.

Quando insorge la “patologia” e si aggiungono fattori degenerativi, il Lipogems è l’unica soluzione in grado di bloccare, e spesso invertire, questo processo e portare anche i tessuti più danneggiati e meno in grado di guarire a rigenerarsi in maniera organizzata ed efficiente.

Al fine di guadagnare una migliore funzione e di mantenerla, il percorso terapeutico è impostato individualmente in ogni  paziente combinando osteopatia e lipogems;  i meccanismi fisiologici che stanno alla base della stimolazione della guarigione sono dimostrati negli studi scientifici e clinici sul Lipogems (per bibliografia: ➡ link e video: ➡ link),  la sinergia e l’efficacia dei due approcci terapeutici combinati emerge nella nostra pratica clinica e dalla soddisfazione dei nostri pazienti!