Sole: un amico prezioso da prendere “con le molle” • IMAGE Regenerative Clinic
Prevenzione e protezione dal sole durante le vacanze

“Alcuni consigli pratici che è bene ricordare prima di esporsi ai raggi solari”.

Con la partenza per le vacanze ormai imminente, torna più che mai attuale il tema della prevenzione dei danni causati da una esposizione non corretta alla luce solare. Il sole è infatti una risorsa preziosa per il nostro organismo, in quanto, tra le altre cose, aiuta il metabolismo della vitamina D. Tuttavia i raggi solari, in particolare le radiazioni ultraviolette (UV), possono determinare ustioni solari che vengono considerate da molti ricercatori uno dei fattori di rischio per il melanoma cutaneo, e una delle cause di altri tumori della cute come gli epiteliomi. A questo importante fattore di rischio si aggiunge l’innegabile fotoinvecchiamento causato dal sole.

Protezione

Ecco perché è importante abituarsi, sin da piccoli, all’impiego di creme solari ad alta protezione, che devono essere applicate più volte al giorno, in adeguata quantità, indipendentemente dai bagni in acqua. Non tutte le creme solari sono uguali: la ricerca ha infatti messo a disposizione schermi solari ad alta protezione con filtri chimici e fisici, che risultano molto gradevoli anche dal punto di cosmetico.

Falsi miti

I filtri vanno applicati anche sulla pelle già abbronzata, in quanto l’eventuale abbronzatura preesistente aiuta, ma non protegge a sufficienza da eventuali danni da raggi solari. Anche le lampade UVA, fatte prima dell’esposizione al sole, non aiutano a proteggere la nostra pelle dal danno solare.

Prevenzione

Da ultimo, è bene ricordare che il primo vero “trattamento antirughe” e di prevenzione delle macchie solari senili è rappresentato dalla protezione dal sole sin da giovani: quindi ben vengano occhiali, cappello e creme solari ad alta protezione sin dall’adolescenza per ritrovarsi una pelle ancora tonica e luminosa dopo gli “anta”.