Sostituzione protesi mammarie

Conclamato simbolo di femminilità, il seno possiede un’importanza estetica universalmente riconosciuta. Ecco perché l’intervento di sostituzione delle protesi mammarie ha un peso non indifferente, al pari della mastoplastica additiva stessa o di una mastopessi.

Quando sostituire delle protesi

Tuttavia, in Image Regenerative Clinic, il Prof. Carlo Tremolada e la sua équipe pongono sempre grande attenzione all’effettiva necessità della sostituzione delle protesi mammarie, che non deve essere standardizzata (ogni dieci anni) ma valutata con accuratezza in base allo stato delle protesi e alla condizione soggettiva. Ancora di più oggi, quando i materiali di ultima generazione degli impianti li rendono altamente compatibili e sempre più duraturi.

L’intervento per sostituire le protesi

L’intervento di sostituzione delle protesi mammarie è piuttosto rapido e in Image Regenerative Clinic viene eseguito in anestesia locale con blanda sedazione, in modo che la paziente possa tornare alle sue normali attività la sera stessa.
Diverse le tecniche impiegate, che verranno decise in base alla localizzazione dell’incisione, a dove si collocano i nuovi impianti e al tipo utilizzato.
Le incisioni possono essere periareolari, ovvero lungo il margine dell’areola nella sua metà inferiore, oppure sottomammarie, cioè nel solco sotto la mammella, in modo che restino nascoste nel suo appoggio naturale. Solitamente, per la sostituzione delle protesi, si utilizza la cicatrice del pregresso intervento di mastoplastica additiva.

L’intervento può diventare l’occasione per rinnovare il seno: se la paziente, dopo la mastoplastica additiva, ha avuto una o più gravidanze per cui potrebbe essere necessario un risollevamento, sarà possibile preventivare una mastopessi nella stessa seduta o un lipofilling con il brevetto rigenerativo Lipogems®.
Spesso, dunque, questa operazione è un’opportunità per un ulteriore miglioramento estetico, oltre alla sostituzione di protesi che talvolta potrebbero non essere in linea con i massimi standard di sicurezza.

In sintesi

Per chi è indicata

La sostituzione delle protesi mammarie è indicata qualora ci sia un effettivo degrado degli impianti alla palpazione, con esame ecografico e/o RMN, oppure se la paziente desidera semplicemente migliorare l’aspetto del seno.

Età

Dopo la prima mastoplastica additiva, a qualsiasi età laddove ci sia l’effettiva necessità di una sostituzione.

Modalità

Anestesia locale con sedazione.

Trattamenti post-operatori consigliati

Massaggio linfodrenante, Rexonage.

Durata

L’intervento dura in genere dai 60 ai 120 minuti anche in caso di mastopessi contestuale.

Ritorno sociale

Pochi giorni.

Sedi

L’équipe Image guidata dal Prof. Carlo Tremolada esegue la sostituzione di protesi mammarie a Milano.

Foto

È possibile visionare foto prima e dopo di sostituzione protesi mammarie. Il materiale relativo a casi precedentemente trattati permette di valutare esempi di risultati a seconda delle diverse esigenze.

Costi

I costi della sostituzione di protesi mammarie dipendono da molte variabili e vengono preventivati su misura per ogni paziente. Visualizza la pagina prezzi o compila il modulo per richiedere informazioni.

Contattaci per maggiori informazioni o per prenotare un appuntamento

    Ho letto l'informativa sul trattamento dei dati personali e acconsento a questo sito di raccogliere e registrare i dati inviati tramite questa pagina al fine di rispondere e gestire la richiesta.