Angiomi

La laser terapia è utile anche nel trattamento degli angiomi. Gli angiomi sono molto comuni, soprattutto nelle donne.

Cosa sono gli angiomi

Spesso motivo di imbarazzo estetico, l’angioma (o emangioma) è una neoformazione vascolare in genere benigna, cioè un tumore vascolare composto da vasi sanguigni.
Questi, proliferando disordinatamente, formano agglomerati rossi, più o meno piccoli, che in genere si manifestano sulla pelle come lesioni superficiali (angioma cutaneo) o profonde (angioma cutaneo profondo).

Il corretto termine medico per indicare un angioma è neoplasia benigna di origine mesodermica, ma popolarmente questa problematica viene spesso definita “voglia di vino” o “di fragola”, o ancora “neo” rosso.
L’angioma cutaneo è solo una delle possibili manifestazioni del fenomeno, quella “visibile” e anche la più comune. Si manifesta, in genere, sulla testa, sul torace, sulla schiena e, più raramente, sugli arti; può scomparire da sé o perdurare tutta la vita.

Cause degli angiomi

Queste neoformazioni possono essere congenite o comparire negli anni, soprattutto dopo la trentina. Tuttavia, le cause sono sconosciute sebbene sembrino relazionate a una predisposizione genetica. Anche la gravidanza, gli scompensi ormonali in genere e l’esposizione a prodotti chimici, fra cui certi farmaci, sembra abbiano un’incidenza sulla comparsa.

Tipologie di angiomi

Gli angiomi possono essere piani, quindi superficiali e piatti, tuberosi, ossia a forma di papula in rilievo, o cavernosi, cioè profondi e con diramazioni sottocutanee, che si presentano coma una tumefazione bluastra e localizzata.

Inoltre, gli angiomi possono essere classificati in tre categorie.

  • Angioma rubino o cherry: è il più comune, conosciuto anche come angioma “senile”, in quanto si manifesta spesso in età adulta. Di solito, è di dimensioni ridotte (massimo 6 millimetri), di forma ovale o circolare, piatto o appena in rilievo.
  • Angioma stellato: conosciuto anche come angioma aracnoide (o spider naevus), ha una caratteristica forma raggiante, fatta di capillari e filamenti a ragnatela. È tipico dei fototipi chiari.
  • Angioma serpiginoso di Hutchinson: è una rara malformazione vascolare di origine genetica che interessa i bambini e gli adolescenti. Questo tipo di angioma della pelle appare inizialmente come una piccola papula simile a quelle degli eritemi. Con il tempo, tende a irraggiarsi con la comparsa di nuove papule periferiche, mentre quella originaria centrale si attenua. In tal modo, la lesione tende comunque a ingrandirsi formando una sorta di reticolato.

Come si eliminano gli angiomi

Gli angiomi ormai sono relativamente semplici da rimuovere. Sebbene le tecniche di intervento siano varie, secondo gli esperti di Image Regenerative Clinic le soluzioni più efficaci sono i laser, tecnologie che permettono di dirigere il raggio sulla neoformazione e ablarla.
I laser indicati per questo tipo di problematica sono il laser CO2 e il laser vascolare.

In caso di angiomi molto estesi, cavernosi o in posizioni che creano problemi funzionali (per esempio sull’occhio e sulle labbra) può essere necessaria l’asportazione chirurgica sulla base di esami clinici.

Contattaci per maggiori informazioni o per prenotare un appuntamento

    Ho letto l'informativa sul trattamento dei dati personali e acconsento a questo sito di raccogliere e registrare i dati inviati tramite questa pagina al fine di rispondere e gestire la richiesta.