Magazine

Testimonianza: Seno troppo grande. Intervento di mastoplastica riduttiva.

Testimonianza: Seno troppo grande. Intervento di mastoplastica riduttiva.

Less is more.
Un seno eccessivo può diventare causa di imbarazzo estetico e sconforto psicologico. Non solo: può creare anche svariati problemi posturali con conseguenti dolori alla schiena.
In questo caso, la soluzione possibile è solo chirurgica, ma, se un tempo la mastoplastica riduttiva poteva essere un intervento “invasivo”, oggi, grazie alla tecnica del Professor Tremolada, il ritorno alla vita sociale è immediato e la paziente si rende conto dell’efficacia dell’operazione fin dal primo momento.

La testimonianza

Eleonora P., 61 anni, è impiegata, moglie, mamma di due figli grandi. Ha sempre avuto un seno abbondante, ma con il passare degli anni e le gravidanze, è diventato ancor più “pesante”, a tal punto da causarle dolori alla schiena non indifferenti, fra l’altro distribuiti in più punti.

Dopo aver visto i risultati di una mastopessi sulla cognata, già paziente di Image Regenerative Clinic, ha deciso di operarsi.

La sua testimonianza è una storia emozionante di vera rinascita.

Perché hai deciso di sottoporti a un intervento di mastoplastica riduttiva?

“Io non sono stata spinta da un obiettivo puramente estetico: il mio era prima di tutto liberarmi dal dolore e dal peso oppressivo di un seno che era diventato davvero troppo ingombrante e troppo lasso. A volte avevo quasi la sensazione di non riuscire a respirare ed era avvilente. Per non parlare dell’insuccesso di un intervento che avevo fatto alla schiena per uno schiacciamento. Il beneficio di quell’operazione è durato da Natale a Santo Stefano, come si suole dire, perché il peso del mio seno a poco a poco ha riportato la mia colonna vertebrale nelle condizioni pre operatorie.

Conoscere il Professor Tremolada è stato un momento di sollievo, perché alla prima visita mi ha confermato che mi sarei sentita un’altra fin da subito. Non solo: ha preso molto seriamente anche il mio problema alla schiena, infatti, mi ha fatto visitare dal suo specialista per abbinare, alla mastoplastica riduttiva, Lipogems ortopedico alla schiena.

Anche l’osteopata Diego Stancanelli mi ha confermato, come avevo sempre sospettato, che tutto il “peso” che mi portavo davanti creava un sovraccarico a danno della colonna vertebrale, come avere uno zaino pieno di libri sul petto.

Non ci ho messo molto a decidere di operarmi: alla mia età credo che sia doveroso verso noi stessi vivere senza dolori fisici”.

Raccontaci come hai vissuto l’intervento.

L’intervento in sé è stato facile. All’inizio avevo paura ed ero piuttosto agitata, ma sia l’assistente sia il personale in sala operatoria mi hanno messo subito a mio agio. Mi hanno sedata, quindi non ricordo esattamente i passaggi: ricordo solo che mi hanno fatto il prelievo di grasso per Lipogems e che il dottor Tremolada ha iniziato a operarmi. Non sentivo nulla e mi sono addormentata. Appena sono tornata vigile, nonostante fossi appena uscita da un intervento chirurgico piuttosto importante considerata la riduzione notevole, ho provato una sensazione meravigliosa di leggerezza al petto che nemmeno immaginavo di poter percepire, tanto ero abituata a tutto quel peso. Non nego di aver versato qualche lacrimuccia per la gioia e la commozione”.

È stato doloroso?

“Per tutto il corso dell’intervento non ho sentito assolutamente nulla, invece mi hanno dato un po’ fastidio i punti nei giorni successivi e purtroppo ho avuto un’irritazione a un capezzolo, su cui si era formata una crosta che ci ha messo qualche settimana ad andare via. Ma a parte questi piccoli fastidi, non pecco di presunzione nel dire che l’intervento è stato un successo, ancora di più, perché grazie a Lipogems i dolori alla schiena sono spariti”.

L’emozione più positiva che hai provato in Image.

“Be’, che dire? Questa operazione mi ha reso un’altra donna e per questo sarò sempre grata al Professor Tremolada e al suo staff, che mi hanno seguito anche nel post con cura e professionalità. Anche l’impatto estetico è notevole e benché non fosse stato il motivo che mi ha spinto a operarmi, devo ammettere che vedermi finalmente con una silhouette proporzionata mi regala un sorriso nuovo ogni giorno. Il mio unico rammarico ora è non averci pensato prima!”

 

Risposte di Eleonora P., 61 anni, paziente Image Regenerative Clinic da ottobre 2022.
Intervista e testi a cura di Mathilde Bonetti.

Prenota

Richiedi informazioni, una visita specialistica o un appuntamento compilando il modulo oppure chiama il numero 02 76280736
Vai al modulo