Magazine

Facelift rigenerativo: un approccio naturale al ringiovanimento del viso

Facelift rigenerativo: un approccio naturale al ringiovanimento del viso

Cos’è un Facelift rigenerativo? Quali sono i vantaggi rispetto a un lifting classico?
Da cosa dipende l’invecchiamento della pelle? Quali sono i risultati di un face lifting?
Risponde il Prof. Carlo Tremolada.

La filosofia della medicina rigenerativa si potrebbe sintetizzare in un imperativo: naturalezza.
Anche nel lifting del volto, è possibile ottenere risultati naturali e duraturi, nel rispetto dell’anatomia e delle proporzioni del proprio viso, ringiovanendo la pelle grazie alle cellule e ai fattori rigenerativi del sistema Lipogems.

Come è possibile che un lifting del viso sia naturale?
Ne parliamo con il professor Carlo Tremolada, Direttore scientifico di Image Regenerative Clinic e ideatore del sistema Lipogems.

I segni dell’invecchiamento sul viso dipendono da diversi fattori: danni da esposizione al sole, stile di vita, perdita fisiologica di tono e volume della pelle, età anagrafica. Se non si affrontano precocemente i primi segni di invecchiamento con trattamenti e filler rigenerativi e biostimolanti, la pelle può arrivare a dimostrare più anni di quelli anagrafici. Questo accade perché la pelle è in grado di autorigenerarsi naturalmente e autoripararsi fino a quando non riesce più a riparare i danni cellulari e, quindi, diventa naturale invecchiare.
Tuttavia, la medicina rigenerativa ci permette di sfruttare i processi di rigenerazione naturali del corpo umano in modo controllato: infatti, il concetto stesso di rigenerazione non è una novità per l’organismo, che già possiede meccanismi per ripararsi e rinnovarsi.

E quando la pelle del viso non riesce più a ripararsi, i tessuti cedono e si formano grossi solchi e rughe, può essere necessario intervenire con il lifting che, grazie alla medicina e chirurgia rigenerativa Lipogems, cambia forma e diventa rigenerativo.

Facelift rigenerativo: di cosa stiamo parlando?

Nel facelift rigenerativo, la stessa procedura chirurgica per il face lifting tradizionale è combinata al sistema Lipogems.
In pratica, la procedura consiste nel prelevare il grasso dalle aree in cui è indesiderato con una mini liposuzione e dopo essere stato microframmentato, viene iniettato, durante l’intervento di lifting, direttamente nei tessuti profondi del viso che richiedono un ringiovanimento. Utilizzato in combinazione con il lifting del viso e del collo, Lipogems è in grado di attivare una rigenerazione naturale e duratura dei tessuti, oltre a minimizzare il rossore e il gonfiore post-lifting.
I risultati sono duraturi, perché il sistema Lipogems è stato progettato per preservare a lungo la capacità rigenerativa del tessuto adiposo e migliorare la qualità e la longevità dei risultati, in ogni intervento venga utilizzato; e sono naturali perché Lipogems dirige, come un direttore d’orchestra, la risposta immunitaria che promuove la rigenerazione naturale dei tessuti a seguito di un danno, come avviene quando ci si taglia. In pratica, le cellule staminali mesenchimali  iniettate, “guidano” i tessuti a favorire la guarigione e a generare nuovo tessuto.

In termini di risultati finali, il facelift rigenerativo somma gli effetti del trattamento chirurgico di lifting cutaneo del volto e del collo all’azione rigenerativa che continua a lungo, ringiovanendo la pelle e donando un volto naturalmente più sano, più riposato, più giovane, e nel rispetto dei lineamenti del viso.

Crioconservazione del grasso: per pensare anche alla salute futura

Il grasso prelevato con il sistema Lipogems può essere crioconservato a uso rigenerativo nella prima Lipobank italiana autorizzata dal Centro Nazionale Trapianti e dal Centro Regionale Trapianti dell’Emilia Romagna.
Infatti, grazie a una tecnologia di criopreservazione e scongelamento del tessuto adiposo, nel rispetto dei più elevati standard di sicurezza e sterilità certificati a livello internazionale (TUV), il grasso conserva intatte tutte le sue cellule rigenerative fino a 6 anni dal prelievo.

Durante il facelift rigenerativo può essere prelevata una quantità di grasso maggiore per essere inviata alla Lipobank, conservata e usata in futuro per ogni uso rigenerativo, dall’estetica alle procedure volumetriche, come le ricostruzioni mammarie, fino al trattamento di varie patologie e disturbi. Ogni volta che viene richiesto un quantitativo di grasso alla “banca”, il tessuto viene scongelato e sottoposto a test di controllo a garanzia della vitalità del tessuto.

Prenota

Richiedi informazioni, una visita specialistica o un appuntamento compilando il modulo oppure chiama il numero 02 76280736
Vai al modulo